ALCASE Italia

ALCASE Italia

per la lotta al cancro del polmone

Bolle subpleuriche. Cosa fare?

Bolle subpleuriche. Cosa fare?

14 Agosto 2021

CONTESTO
Le bolle d’aria sono strutture sferiche anomale, piena d’aria, che si sviluppano all’interno del polmone. Si formano nel tessuto polmonare anormale e non assicurano gli scambi gassosi tra sangue e aria. Le loro dimensioni vanno da meno di 1 cm alla grandezza dell’intero polmone. Una piccola bolla isolata non causa in genere alcun disturbo; se invece è voluminosa, può comprimere il resto del polmone o i grossi vasi, provocando disturbi cardio-respiratori. Alcune bolle superficiali, anche di piccole dimensioni, possono rompersi e complicarsi, dando luogo a pneumotorace (presenza d’aria nella pleura). Di solito non è necessario alcun trattamento, ma è sufficiente procedere a controlli regolari. All’occorrenza, si interviene chirurgicamente.
Fonte Star Bene medicina


Buon pomeriggio, Dottore.
Mio padre affetto da adenocarcinoma IV stadio con metastasi cerebrali nella giornata del 29.07 ha effettuato la sua prima tac total body di controllo dopo 6 cicli di immunoterapia con pembrolizumab.

bolle subpleuricheIl tumore si è dimezzato per fortuna.

Ma nel referto c’è scritto che ci sono delle piccole bolle d’aria subpleuriche evidenti a sinistra in corrispondenza del lobo superiore e a destra in corrispondenza del lobo inferiore.

Cosa vuol dire?
È da preoccuparsi?
Ci potrebbe essere un collasso del polmone?
E poi come si interviene, chirurgicamente o può scomparire da solo?
Grazie mille per quello che fate.
Marisa

Carissima Marisa

il riscontro di bolle subpleuriche è un evento abbastanza frequente, soprattutto nei pazienti fumatori o esposti a polveri.
E’ il segno di un danno del tessuto polmonare e spesso si manifesta insieme a deficit del quadro funzionale respiratorio.
Di per sè però non è una malattia che necessita di un intervento chirurgico (a meno di complicazioni come il Pneumotorace), ma di ottimizzare la terapia medica per prevenire peggioramenti della funzione respiratoria.

Cordiali saluti,

Prof. Filippo Lococo
Professore Associato in Chirurgia Toracica
IRCCS-Fondazione Policlinico Gemelli,
Università Cattolica del sacro Cuore
Roma, Italia

2024-06-02T18:41:39+00:00

2 Commenti

  1. Francesca 10 Marzo 2023 al 8:52 pm - Rispondi

    Salve dottore.mi chiamo Francesca.ho fatto una tac senza contrasto xche’ in una precedente radiografia al torace mi hanno evidenziato degli interstizi,lamentavo da 4 o 5 anni fitte sporadiche al petto da entrambi i lati della durata di qualche secondo. la tac ha mostrato una bolla enfisematosa (mm13)subpleurica a livello del segmento basale posteriore del lobo inferiore destro.premetto che non ho mai fumato ma il mio primo marito si x 14 anni,il secondo x 4 anni,poi ha smesso definitivamente. soffro di allergia a graminacee e paritarie,cipresso e ulivo tutto l anno.faccio la cura da febbraio a giugno con antistaminivo e broncodilatatori x l.asma.mi devo preoccupare?necessito di una visita di un bravo pneumologo?grazie

    • FILIPPO LOCOCO 13 Marzo 2023 al 2:34 pm - Rispondi

      Carissima Signora,
      il riscontro delle bolle polmonari di per sè non deve spaventare e di solito non provoca dolori né altra sintomatologia. Certamente ha bisogno di un accurata visita pneumologica o di chirurgia toracica per inquadrare il problema che ha generato queste bolle (di solito è un segno di danno correlato al fumo di sigaretta, ma non solo). Dal punto di vista chirurgico, l’intervento è consigliato solo in casi particolari.
      Cordiali saluti,
      Filippo Lococo
      Professore Associato in Chirurgia Toracica
      IRCCS-Fondazione Policlinico Gemelli,
      Università Cattolica del sacro Cuore
      Roma, Italia

Scrivi un commento

Torna in cima