ALCASE Italia

ALCASE Italia

per la lotta al cancro del polmone

Noduli e micronoduli netti, sfumati o calcifici

Noduli e micronoduli netti, sfumati o calcifici

7 Dicembre 2016

Egr. Dott. Buccheri

Le invio il referto come in oggetto di Tac polmonare di mio padre (67 anni non fumatore) per avere un Suo prezioso parere.
“Si documenta la presenza di nodularità dai limiti netti a livello del segmento basale-laterale del LIS con dimensioni massime di 6mm. Concomita la presenza di sfumata pseudonodularita a livello lingulare inferiore (dtm 5mm) e di due ulteriori micronodularità mantellari a matrice calcica a livello del lobo medio. Tali reperti necessitano di monitoraggio strumentale nel tempo non avendo possibilità di confronto con precedenti esami, onde escluderne il carattere dell’evolutivita’. Ispessimento pleurico in sede dorsale a livello del lobo superiore dell’apice dell’inferiore di destra. Cavità pleuriche libere da versamento. Pervie le principali diramazioni aeree. Non lindoadenomegalie con il carattere patologico in ambito mediastinico ed ascellare bilateralmente. Si segnala la presenza di milza accessoria a livello polare inferiore splenico ( dtm 18 mm).
La ringrazio anticipatamente
Cordiali saluti
Tiziana Alesci

Cara Tiziana,

grazie per il “prezioso” parere!… Di fronte al quale mi trovo inadeguato in quanto non potrò dirti nulla di nuovo rispetto a quanto già scritto dal radiologo, ma solo rendertene più chiara (se mi riesce) la comprensione…

Cominciamo, comunque.

nodularita dai limiti netti a livello del segmento basale-laterale del LIS con dimensioni massime di 6mm” vuol dire che si apprezzano delle piccolissime aree di densità radiologica aumentata (di poco più di 1/2 cm), nette e a margini ben definiti, in una parte circoscritta del lobo inferiore sinistro del polmone.  Queste aree di iperdensità (chiamate micro-noduli o noduli a seconda delle dimensioni) sono legate a svariatissime cause, fra le quali, purtroppo, le cause di natura maligna non hanno un peso trascurabile.

sfumata pseudonodularita a livello lingulare inferiore (dtm 5mm) e di due ulteriori micronodularita’ mantellari a matrice calcica a livello del lobo medio“.  Queste altre iperdensità si trovano in altre parti dei due polmoni e hanno caratteristiche radiologiche di benignità (quelle calcifiche) o dubbie (quelle sfumate).

Tali reperti necessitano di monitoraggio strumentale nel tempo non avendo possibilità di confronto con precedenti esami, onde escluderne il carattere dell’evolutivita‘”.  Per escludere la malignità dei noduli, il radiologo suggerisce uno stretto follow-up radiologico, ad esempio ripetendo la TAC ogni 6 mesi per due anni.  Anch’io concordo col suggerimento, ma vi raccomando anche di sentire un bravo clinico (in questo caso un pneumologo) per l’interpretazione dei risultati alla luce di tutti i dati anamnestici, radiologici, e obiettivi disponibili, in modo tale da consentire sin da subito una eventuale interpretazione benigna delle lesioni riscontrate.

Cordialmente

Gianfranco Buccheri

PS. Per il resto sono descritti reperti normali e varianti anatomiche normali.

2024-06-02T18:57:26+00:00

28 Commenti

  1. Gianfranco Buccheri 13 Maggio 2018 al 1:58 pm - Rispondi

    Ricevo, da parte di Antimo, il seguente messaggio e, per quanto riguarda il significato dei termini usati, provo a rispondere qui.

    ____________________________________________________

    “Buonasera, scrivo questa mail per conto di mio padre. Ha 63 anni e fumatore. Ha fatto una tac al torace da premettere che lui ha una vecchia cicatrice provocata da una bronchite non curata da giovane. Ogni anno si controlla il tutto tra tac e rx, esami del sangue. Esami del sangue tutti regolari. Tac dice: In sede mantellare posteriore del lobo inferiore, due piccoli addensamenti nodulariformi, il più grande dei quali misura circa 4 mm di diametro. Assenza di zone di alterata densità a significato patologico nei rimanenti campi rimanenti. Piccola nodulazione linfoghiandolare in sede paratracheale ( questa esce sempre da quando nn ha curato quella cicatrice di bronchite). Tac senza mezzo di contrasto. Questo è il referto della tac. Posso avere qualche informazioni in merito. Grazie”
    _____________________________________________________

    In realtà, Antimo, è già tutto spiegato -molto bene- nella mia risposta precedente. Come già detto: “Le aree di aumentata densità radiologica (chiamate micro-noduli o noduli a seconda delle dimensioni) sono legate a svariatissime cause, fra le quali, purtroppo, quelle di natura maligna non hanno un peso trascurabile.”. Posso solo aggiungere che noduli e micronoduli sono ancora più sospetti, in senso maligno, se non presenti ai controlli precedenti.
    Gianfranco B.
    PS. Forse può essere una buona idea rivolgersi a un pneumologo esperto, per provare a chiarirne la natura. Mi spiace, ma non è questo il luogo, dove si possono fare diagnosi di malattia…

  2. Gianfranco Buccheri 24 Marzo 2019 al 6:22 pm - Rispondi

    Ricevo un nuovo quesito, molto simile ai precedenti, che trascrivo in questo blog per poi rispondere:
    ____________________________________________________

    Buondì. Oggi ho ritirato il risultato di tac (con contrasto) e devo dire che sono un po preoccupata.
    Dice:
    “Nelle immagini con filtro di ricostruzione per parenchima polmonare, limitatamente al volume di acquisizione, si evidenziano 2 piccoli noduli a margini netti.uno in corrispondenza della regione subpleurica del segmento mediale del lobo medio(5,5 × 3,7 mm), l’altro in sede apicale del Lis(3 mm), anch’esso subpleurico, associato a fenomeni di lieve addensamento mantellare aspecifici per le dimensioni e caratteristiche (non calcifiche) sono reperti meritevoli di ricerca anamnestica e controllo fra 6 mesi, previa consulenza pneumologica.non evidenzia di alterazioni dell’albero tracheo bronchiale, non linfoadenopatie mediastiniche o ilari.non alterazioni degne di nota a carico delle strutture scheletriche valutabili.”
    Non essendo medico e non capendo nulla, potreste per cortesia spiegarmi il significato? È grave? Potrebbe essere un tumore? Perché fra 6 mesi? Non sarà troppo tardi? Ho 47 anni. Ero fumatrice da 15 anni, ultimi 5 anni ho fumato 1 pacchetto al giorno. Smesso di fumare da 1 mese.
    Vi prego, ho tanta paura…
    Carmen
    ____________________________________________________________

    Cara Carmen,

    innanzitutto ti invito a leggere qui sopra: troverai già le risposte a molte delle tue numerose domande.

    I noduli polmonari, soprattutto se omogenei, a margini irregolari e non calcifici ed in soggetti fumatori, POSSONO (non debbono) essere l’immagine TC di un tumore polmonare in uno stadio molto iniziale… Se anche fosse così, tuttavia, i margini di guarigione sono davvero molto alti e non c’è da essere preoccupati, ma piuttosto vigili ed attenti.

    Cosa fare, dunque?… Esattamente quello che ti ha consigliato il radiologo. Come già scritto nelle mie precedenti risposte, dovresti rivolgerti ad un bravo pneumologo, che valuti tutti i possibili indizi pro o contro l’ipotesi tumorale delle lesioni e che programmi una nuova TAC (in questa fase è solo possibile l’osservazione del comportamento del/dei noduli).
    Normalmente l’intervallo consigliato è appunto 6 mesi (bisogna dare un minimo di tempo perché si noti un ingrandimento, altamente sospetto, delle dimensioni del nodulo), ma il pneumologo potrebbe anche decidere di anticipare un pò la TAC (ma non prima di 4 mesi).

    Spero di averti tolto la paura, ma non la consapevolezza che la prudenza impone ulteriori controlli.

    Cordialmente,
    Gianfranco B.

  3. Antonio Propato 25 Giugno 2019 al 1:32 pm - Rispondi

    Buon pomeriggio ho ritirato TC torace senza e con M. D. C
    L INDAGINE HA MOSTRATO IN SEDE APICALE E DORSALE DEL LOBO SUP DX 2 PICCOLI CONGLOMERALI DI MICRONODULI CENTROLOBULARI CON ASSOCIATI ADDENSAMENTI LINEOMICRONULARI FIBROTICI ED ADDENSAMENTI LOBULARE PSEUDOCONSOLIDATIVO VEROSIMILMENTE FIBROTICO SUBPLEURICO, PRESENZA INOLTRE DI 2 MICRONODULI SUBPLEURICO IN SEDE DEL LOBO INF DX NON TUMEFAZIONI NÉ VERSAMENTO PLEUROPERICARDICO ASSENZA DI ADENOPATIE ILOMEDIASTINICHE, CHE SIGNIFICA TUTTO CIÒ, GRAZIA MILLENON SONO ANCORA ANDATO DAL MIO MEDICO,

  4. Gianfranco Buccheri 25 Giugno 2019 al 2:39 pm - Rispondi

    Significa, Antonio, che tu hai trascritto abbastanza male il referto, che il radiologo referentante e’ avvezzo ad usare un linguaggio criptico e poco chiaro anche per i colleghi medici, e che probabilmente egli stesso e’ in dubbio sulla natura benigna o maligna delle lesioni (malamente) descritte, ma propende per una natura non tumorale.
    E’ chiaro che c’e’ bisogno di una rivalutazione delle immagini e di un inquadramento clinico che solo un pneumologo di tua fiducia potrà fare.
    Cordialmente,
    Gianfranco Buccheri

  5. Antonio Propato 25 Giugno 2019 al 7:32 pm - Rispondi

    Grazie mille è stato molto gentile a rispondere,

  6. vittoria govoni 25 Settembre 2019 al 1:29 pm - Rispondi

    Buon Pomeriggio nel mese di luglio mi è stato diagnosticata una bronchite cronica in BPCO GRADO II LINEE GOLD IN FASCIA su consiglio del pneumologo ho eseguito una TAC MDC (SENZA MEZZO DI CONTRASTO ) questo è s’esito:
    micronoduli ad entrambi i lobi polmonari, alcuni dei quali calcifici
    cosa significa il radiologo oggi ha ritenuto di non eseguire la tac con il mezzo di contrasto perchè ???
    sono molto preoccupato ho 70 anni ex fumatrice ho smesso circa 18 anni fa
    grazie Vittoria Govoni

    • Gianfranco Buccheri 25 Settembre 2019 al 2:07 pm - Rispondi

      Ciao, Vittoria.
      Scusami, ma ho poche informazioni per dare una risposta sensata: bisogna conoscere le dimensioni dei noduli, quanti sono, la localizzazione esatta, la percentuale dei nodi calcifici e la loro morfologia… Inoltre bisogna conoscere la tua storia clinica: hai avuto infezioni tubercolari nell’infanzia o in gioventù, altre malattie polmonari?… E da ultimo, bisogna confrontare questa TC con precedenti TC o lastre del torace…
      Se vuoi un secondo parere autorevole, vai alla pagina: https://www.alcase.eu/medici-eccellenti/. Se vuoi un mio parere scrivi a segreteria@alcase.it: loro ti diranno come procedere.

  7. Gianfranco Buccheri 1 Ottobre 2019 al 1:01 pm - Rispondi

    Ricevo questa mail da Luciano, che incollo qui:

    “Da: luciano matricciani
    Corpo del messaggio:
    salve in seguito ad una tac senza mc mi e’ stato riscontrato micronodulo di 6mm in zona pleurica non caratterizzabile per le piccole dimensioni non calcifica, di cosa si tratta? e ‘preoccupante?”

    ____________________________________________________________

    Segue la mia risposta:
    “Caro Luciano, ho trascritto qui la tua mail per omogeneità di argomento e perché, leggendo quanto su già scritto, avrei, spero, una maggiore comprensione del problema.
    Ti devi preoccupare?… Non particolarmente, tuttavia NON PUOI trascurare l’informazione ricevuta. Devi affidarti ad un buon pneumologo-oncologo con esperienza di diagnostica precoce dello screening e seguire le sue indicazioni!. Cordialmente, Gianfranco B.”

  8. Maria 19 Dicembre 2020 al 8:51 am - Rispondi

    Salve. Ho effettuato una TC toracica senza mdc e vorrei avere un suo parere. La TC è stata eseguita in seguito a covid per vedere se ci fossero esiti. Il referto è questo: assenza di alterazioni consolidati e del parenchima polmonare. Assenza alterazioni interstizio polmonare. Non evidenza di versamento pleurico né pericardico. Linfonodi nella norma. Micronodulo calcifico riferibile ad esiti nel segmento basale laterale del lobo polmonare(4.5mm).
    Vorrei capire devo preoccuparmi? E poi in realtà un mese e mezzo prima della tc ho fatto anche un rx al torace di controllo insieme ad altri esami perché avevo tachicardia con dispnea(che continua ad oggi) . Dall’ex non hanno evidenziato nulla, nemmeno questo micronodulo. Vorrei capire se potrebbe essere un esito del covid oppure già c’era ma con l’rx non è possibile evidenziarlo. La ringrazio.
    Maria

  9. Gianfranco Buccheri 19 Dicembre 2020 al 8:16 pm - Rispondi

    E’ corretta la tua seconda ipotesi, Maria. Il nodulo calcifico era certamente presente prima dell’infezione da Covid-19 ed è probabilmente legato ad una pregressa infezione tubercolare (anche passata inosservata), avvenuta in epoca giovanile.
    Cordialmente,
    Gianfranco Buccheri

  10. Carmine 8 Gennaio 2021 al 7:36 pm - Rispondi

    Buonasera dottore..ho fatto una tac toracica di controllo dopo un mese dalla guarigione da una lieve polmonite da covid,è uscito solo un piccolo nodulo calcifico di 1mm a livello del lid… Posso stare tranquillo? grazie mille. Carmine

    _________________________________________________________________

    Sì, Carmine. Direi proprio di sì. Stai tranquillo.
    Gianfranco Buccheri

  11. Gianfranco Buccheri 27 Gennaio 2021 al 11:06 pm - Rispondi

    Ricevo il seguente messaggio, rispondo e pubblico qui perf omogeneità di argomento:

    “Salve dottore,
    Sono 55 enne non fumatore, asmatico, negli ultimi anni soggetto spesso a bronchiti, no esposizioni a cancerogeni in ambito lavorativo.
    A dicembre tampone negativo per covid 19 a seguito di sindrome parainfluenzale con interessamento bronchiale. Mi sottopongo quindi a visita cardiologica per dispnea e tachicardia sinusale (modesto aumento volume delle sezioni cuore destro). Completo screening cardiologico con RX torace che mostra 2 noduli non presenti in lastra di 3 anni prima. Mi rivolgo allora allo pneumologo che mi consiglia TC torace senza mdc.

    Esito:
    Plurimi noduli a margini netti tondeggianti/ovalari ad entrambi i campi polmonari, con dimensioni variabili da pochi millimetri sino ad 8 mm in sede parascissurale al LM, in prima ipotesi di significato benigno. Utile monitoraggio con TC. 3-6 mesi.
    Esili bronchiolectasie ad entrambi LI, con pareti tenuemente ispessite e con minuti difetti di riempimento mucoso endoluminali in quadro bronchiolitico. Non versamento pleuro-pericardico.
    Subcentimetrici linfonodi ovalari reattivi a tutti i livelli mediastinici.
    Non alterazioni osteostrutturali focali sospette.

    Essendo estremamente ansioso mi rivolgo a chirurgo toracico di un centro di riferimento che mi prescrive cura antibiotica e cortisonica, e una TC TOTAL BODY effettuata qualche giorno fa (1 mese di distanza dalla prima) e di cui attendo esiti a seguito dei quali è prevista eventuale PET ed eventuale biopsia TC guidata.

    Che pensa del quadro/iter diagnostico? I margini netti dei noduli depongono a favore o sfavore dell’ipotesi tumorale? Luca”

    ______________________________________________________________________________________________________________

    Caro Luca,
    non entro nei particolari che potranno essere discusi solo alla fine degli accertamenti programmati. Ma desidero rispondere alla tua ultima domanda che credo sia d’interesse per il pubblico del blog, per confermarti che i margini netti di qualunque lesione sono a sfavore dell’ipotesi tumorale. Il cancro, infatti, non ha solitamente una crescita regolare, ordinata ed omogenea. Tuttavia, sia ben chiaro, non si può certo escludere la genesi tumorale solo sulla base di questo segno radiologico. Soprattutto quando le lesioni sono piccole.
    Spero di essere stato chiaro.
    Cordialmente,
    Gianfranco Buccheri

  12. Gianfranco Buccheri 12 Febbraio 2021 al 1:12 pm - Rispondi

    RICEVO, RISPONDO e PUBBLICO:

    “Buongiorno, dottore. Mi chiamo Gianluca ed ho 38 anni.
    Fumo da circa 25 anni e a causa di una radiografia polmonare dubbia ho eseguito una tac polmonare
    Dove appare tutto nella norma apparte un nodulo calcifico di 3 mm, le riporto La dicitura :
    Millimetrica (3 mm) nodularita calcifica al lobo polmonare inferiore destro, dorsalmente (vedi immagini chiave) compatibili con esito.
    Secondo il radiologo non sono previsti controlli.
    Ma io sono molto preoccupato.
    Se avesse sbagliato ad interpretare la tac (era un radiologo giovanissimo ed alle prime armi).
    Un altro pneumologo che mi ha visitato senza guardare il cd della tac ha detto che per lui vale quanto detto dal radiologo.
    Io non mi sento tranquillo e vorrei capire se ha senso rifare una tac per confermare questa nodularita !
    Grazie. Gianluca.”
    _________________________________________________________

    Ciao, Gianluca. Ti confermo che per micronoduli calcifici di quella dimensioni non è necessario alcun follow-up radiologico. Piuttosto, smetti subito di fumare se non vuoi che prima o poi ci sia davvero ragione di preoccuparsi! 🤭
    Gianfranco B.

  13. Anna 17 Marzo 2021 al 12:43 pm - Rispondi

    RICEVO, RISPONDO & PUBBLICO:

    “A seguito di infezione covid il mio medico mi prescrive tac con contrasto. Referto
    A carico del parenchima polmonare bilateralmente si segnalano numerosi micronoduli calcifici, a prevalente distribuzione mantellare, alcuni a distribuzione paracentrale nel lobo inferiore destro, il maggiore di 4 mm nel segmento postero-basaledel LID, da riferire ad esiti.
    Non aree di consolidazione parenchimale a focolaio in atto nè versamento pleuro- pericardico. pervie le vie aeree. Non linfoadenopatie ilo-mediastiniche. Mi devo preoccupare? Anna.”

    ___________________________________________________________

    No. Direi di no. I micronoduli calcificati che il radiologo ha descritto, non dovrebbero -come suggerito nel suo stesso referto- essere legati a patologia flogistica in atto o neo-proliferativa, ma essere piuttosto degli esiti di fenomeni infiammatori pregressi… Comunque, prima di chiudere il caso, è opportuno che tu senta il parere del tuo medico di famiglia, che conosce la tua storia clinica, che possa visitarti e, soprattutto, guardare le immagini della TC.
    Cordialmente,
    Gianfranco Buccheri

  14. Vittorio Zuchegna 15 Luglio 2021 al 4:27 pm - Rispondi

    RICEVO, RISPONDO & PUBBLICO:

    “Buongiorno dottore,
    mi chiamo Vittorio ho 48 anni, sono stato un fumatore per 30 anni e da 2 ho smesso. Dopo una tosse che non andava via mi sono rivolto al mio medico che mi ha consigliato una TAC.
    Questo è l’esito. Mi potrebbe spiegare meglio la diagnosi. Se mi devo preoccupare e cosa significa margini netti e regolari.
    “L’esame TC del torace è stato eseguito con tecnica spirale multistrato senza mdc ed è
    stato completato con ricostruzione di immagini assiali in alta risoluzione. Nel segmento laterale del lobo polmonare inferiore destro si osserva la presenza di una
    piccola formazione nodulare non calcifica, del diametro di 7,5 mm, a margini netti e
    regolari. Se non sono disponibili esami precedenti per confronto si consiglia valutazione
    chirurgica toracica e, comunque, controllo TC a breve termine (2 mesi). Micronoduli subpleurici si osservano nel segmento apicale e posteriore del lobo
    superiore destro, al momento non significativi per sede e dimensioni, anch’essi
    comunque da rivalutare a distanza. Non si osservano altre significative alterazioni densitometriche polmonari. Pervie appaiono le vie aeree principali. Cavità pleuriche libere da versamento. Non linfonodi dimensionalmente significativi in sede mediastinica. Nulla di rilevante a livello delle scansioni più caudali passanti per l’addome superiore.”
    Grazie e aspetto una sua risposta.
    Buona giornata. Vittorio”

    __________________________________________________________________

    Buona sera, Vittorio.
    Rispondo brevemente alle tue domande, evidenziate in grassetto.
    No, non ti devi preoccupare, ma devi, per prudenza, fare ciò che ti è stato -in parte- consigliato, e cioè seguire il nodulo nel tempo mediante TC toracica a bassa dose di radiazioni per almeno due anni ad intervalli di circa 6 mesi, per essere certo che il nodulo non cresca e dunque sia di natura benigna.
    Il nodulo a margini netti, come il tuo, ha meno probabilità di essere maligno. Ma, siccome la probabilità non è del 100%, va comunque seguito, per un pò, come spiegato in precedenza.
    Ti consiglio di metterti nelle mani di un pneumologo esperto nello studio dei nodi/noduli polmonari.
    Cordialmente,
    Gianfranco B.
    PS. tutto ciò vale se tu non hai precedenti TC del torace; se le hai -come suggerisce il radiologo- prima di tutto va fatto un accurato confronto fra esami.

  15. Stefano 3 Febbraio 2022 al 12:26 pm - Rispondi

    Egregio Dottore, in merito alla mia Tc senza mdc,
    Esame eseguito con tecnica spirale senza la somministrazione ev di mdc.
    Diffusi segni di enfisema prevalentemente parasettale e più evidenti ai lobi superiori bilateralmente.
    non evidenzia di aree di iperdensità parenchimale di tipo GG bilateralmente, ne di aree di consolidazione parenchimale.
    Micronodulo suplerico nel segmento antero-basale del LIS di 3 mm. Micronodulo perisscissurale nel LM di 2 mm ed in sede subpleurica nel segmento apicale del lis di 3 mm.
    Non versamento pleurico bilateralmente, ne pericardico.
    Pervie le vie aeree con ispessimento delle pareti bronchiali bilateralmente.
    Alcuni linfonodi subcentimetrici in sede mediastinica ed ascellare bilateralmente.
    Alle scansioni passanti per l’addome superiore si osserva calcolo delle colecisti in sedeiuxtainfundibolare. dalle precedenti tac solo riscontro di enfisema, cosa devo fare ?

  16. Gianfranco Buccheri 5 Febbraio 2022 al 2:41 am - Rispondi

    Stefano, il referto della tua TC senza mezzo di contrasto non desta molte preoccupazioni. I due micronoduli al polmone andrebbero tuttavia controllati a 6/8 mesi con una nuova TC, soprattutto se hai qualche fattore di rischio per il cancro al polmone (fumo di sigaretta in primis e non hai altre TC precedenti da confrontare con l’ultima…
    Cordialmente,
    GF Buccheri

  17. Gianfranco Buccheri 10 Maggio 2022 al 3:29 pm - Rispondi

    RICEVO, RISPONDO & PUBBLICO:

    Buonasera dottore, proprio stasera abbiamo ricevuto l’esito della cardio tac effettuata da mio padre in mattinata, le copio una parte del referto sperando di ricevere presto un suo parere
    “ nel segmento apico-dorsale del LSS sono presenti due noduli soli non calcifi rispettivamente di 11mm e 7mm a profili lievemente irregolari cui si associano alcuni linfonodi con aspetto conglobato in sede ilare omolaterale che determinano obliterazione del bronco per il segmento anteriore del LSS. Tali reperti sono sospetti, in prima ipotesi, per eteroformazione ma sono meritevoli di approfondimento diagnostico mediante esame PET-TC o biopsia. Bilateralmente sono inolter presenti alcuni micronoduli solidi non calcifici attualmente di significato aspecifico.
    Grazie in anticipo. Manuela

    ––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––

    In effetti, Manuela, la descrizione che fa il radiologo è molto sospetta. Bisogna SUBITO accompagnare il tuo papà da un bravo pneumologo della tua zona per ulteriori accertamenti (broncoscopia, in primis., ma anche la TC-PET come suggerito, e tutti gli altri esami che, in base alla visita pneumologica, saranno ritenuti necessari…
    Cordialmente,
    Gianfranco B.

  18. Gianfranco Buccheri 14 Luglio 2022 al 5:36 pm - Rispondi

    RICEVO, RISPONDO & PUBBLICO:

    Caro Dottore,
    Chiedo gentilmente un parere su questo referto di TAC coronarica con MDC, ho 51 anni, fumatrice (10 al giorno)

    Non addensamenti parenchimali polmonari di sospetto significato patologico attuale;
    puntiforme nodulo al lobo inferiore di sinistra, aspecifico in relazione alle esigue
    dimensioni (fibrotico?).
    Non linfoadenomegalie mediastiniche né versamento pleuro-pericardico.

    Devo preoccuparmi per il nodulo?
    Grazie di cuore per l’aiuto. Nathalie

    _______________________________________________________

    Buona sera, Nathalie.
    La mia impressione è che il radiologo che ha refertato la TC ritenga che si tratti di un nodulo benigno, e ciò è abbastanza probabile.
    Comunque le informazioni a disposizione son poche (dimensioni del nodulo, sua caratteristiche morfologiche, eventuali micro-calcificazioni), perché io possa esprimere un mio parere.
    In ogni caso, il consiglio è quello di seguire l’evoluzione del nodulo, almeno per 18 mesi, con una nuova TC ogni 6 mesi.
    Cordialmente,
    Gianfranco

  19. Stefania 10 Marzo 2023 al 11:15 am - Rispondi

    Gentile dottore,
    una formazione ovalare di 5,3 cm è sempre cancro al polmone?
    Grazie.
    Stefania

    • Gianfranco Buccheri 10 Marzo 2023 al 11:16 am - Rispondi

      Ovviamente, no!… Anche se statisticamente le maggiori probabilità sono quelle di una formazione maligna, vi sono non pochi casi di tumori benigni che, comunque, se raggiungono quelle dimensioni, vanno ugualmente asportati. Cordialmente,
      GF

  20. Mihail 20 Settembre 2023 al 3:51 am - Rispondi

    Referto:
    TC TORACE
    Esame eseguito con scansioni assiali di 1 mm di spessore, senza somministrazione di mdc e ricostruito sui piani coronale e sagittale con software HR.
    Piccola opacità del LIS di 6mm di diametro da verosimili esiti flogistici.
    Piccola opacità nodulare di 3mm del LID a ridosso della scissura interlobare.
    Addensamento fibrotico subpleurico di 5mm del lobo medio.
    non addensamenti parenchimali.
    Non versamento pleurico.
    Assenza di significative adenopatie mediastiniche.
    Grazie dott.ho 35 anni non fumatore.

  21. Gianfranco Buccheri 20 Settembre 2023 al 4:49 pm - Rispondi

    Ciao, Mihail.
    Il referto parla di esiti infiammatori di polmoniti pregresse. Quindi molto tranquillizzante.
    Poiché non si può mai avere la certezza al 100% con una sola TC, tuttavia, di consiglio di ripeterla a 10 e 20 mesi. Se tutto rimane invariato, il caso è -felicemente- risolto.
    Gianfranco B.

  22. Mihail 22 Settembre 2023 al 6:08 pm - Rispondi

    Grazie di❤️.intanto ho già provveduto al cambio della dieta giornaliera…dando precedenza alle verdure e i legumi.da qualche giorno sto assumendo acetilcisteina 2 volte al giorno più La vitamina c.grazie ancora e tutto il rispetto per quello che sta facendo!!!

  23. Claudio 19 Novembre 2023 al 9:39 am - Rispondi

    Gentile dottore Buccheri, ho praticato una TC del torace HR di controllo per asma bronchiale (in passato si evidenziava una tendenza bronchiolo-ectasica polmonare).
    Alla tac di qualche giorno fa “….sclerosi dei cumen apicali, micronodulazione mantellarre calcifica al segmento basale del LID . Regolare rappresentazione del disegno polmonare interstiziale assiale e periferico. Non apprezzabili ulteriori aree di alterata morfo-densitometria da riferire a lesioni organiche di tipo infiltrativo in atto in ambito pleuro-parenchimale bilaterale e mediastinico. nella norma trachea e principali diramazioni dell’albero tracheo-brochiale. Pleura parietale e scissura di regolare spessore. Nulla a carico del comparto alveolare. mediastino in asse: cuore e grossi vasi nella norma. non linfoadenomatie a carico delle stazioni ilo-mediastiniche ed ascellari.
    Potrei, gentilmente avere un suo parere in merito?
    La ringrazio in anticipo per la disponibilità

    • Gianfranco Buccheri 20 Novembre 2023 al 8:22 pm - Rispondi

      Gentile, Claudio.
      La mia prima impressione è che è cambiato il radiologo che ha refertato le due TC e che queste potrebbero essere invariate o variate di molto poco. Sarebbe necessario far rileggere le immagini di tutte le TC finora effettuate da un unico, bravo radiologo.
      In ogni caso, posso rassicurati sul fatto che anche quest’ultimo referto, da te trascritto, non presenta elementi di vero allarme. Certo, devi farti seguire da un pneumologo ed, in ogni caso, evitare il fumo (ANCHE PASSIVO) e le aree ad alto inquinamento atmosferico…
      Cordialmente,
      Gianfranco, B.

      • Claudio 21 Novembre 2023 al 7:48 am - Rispondi

        Gentile dottore, innanzitutto grazie per la risposta, esaustiva e confortante. La cosa che mi desta qualche preoccupazione è la presenza di questa micro nodulazione calcifica, perché non è stato espresso dal radiologo nessun commento sulla possibile causa. Mi conferma essere un esito di qualcosa di passato? Seguirò, ad ogni modo, i consigli e mi rivolgerò ad un pneumologo. Grazie mille e buon lavoro

        • Gianfranco Buccheri 22 Novembre 2023 al 9:18 pm - Rispondi

          Posso confermarti, Claudio, che le micro-nodulazioni calcifiche sono generalmente espressione di esiti benigni di una pregressa infezione polmonare. Ovviamente, per dirti di più, sarebbe necessario un consulto, non fattibile all’interno di questa rubrica.
          Cordialmente,
          Gianfranco B.

Scrivi un commento

Torna in cima