L’avvocato risponde

I diritti del malato oncologico: l’avvocato e il cancro del polmone

È una rubrica di supporto di ALCASE Italia a cura dell’avv. Mara Piscitelli

L‘avv. Maria Piscitelli, laureata il 21.06.2001 presso la Facoltà di Giurisprudenza “Federico II” di Napoli e abilitata alla professione forense nel 2003, autrice del libro “I diritti del Malato“, collabora con Centri di Ascolto Caritas ed altre associazioni, offrendo consulenza legale gratuita.

L’esperta risponde a quesiti relativi ad  invalidità civile, invalidità contributiva, disabilità, legge 104 e sue agevolazioni, iter veloce per il malato oncologico, sussidi regionali, sussidi statali, eliminazione barriere architettoniche a carico dei comuni (es. montascale…), ecc…   In sintesi può fornire chiarimenti su tutele, agevolazioni e supporti, diritti  che il nostro Paese offre ai malati che ogni anno ricevono una diagnosi di cancro.

L'avvocato risponde

L’avvocato risponde

I quesiti posti agli esperti:

devono essere inerenti il cancro del polmone;

non devono riguardare un caso clinico personale -per il quale occorre invece chiedere un consulto medico al link: https://alcase.it/support/medici-eccellenti/-, ma devono porre una questione di carattere generale che possa essere d’aiuto ad altri pazienti;

non devono essere già stati trattati (verificare i commenti già pubblicati).


Si invita, pertanto, a sottoporre soltanto quesiti coerenti con le tre condizioni su esposte.

Nel caso in cui le domande non rispettino i requisiti succitati, ALCASE non le inoltrerà agli esperti e non risponderà ad eventuali solleciti