ALCASE Italia

ALCASE Italia

per la lotta al cancro del polmone

Aperto una nuovo approccio (basato sull’immunoterapico SINTILIMAB) per curare i tumori polmonari EGFR mutati in progressione dopo inibitori TK

ll trattamento combinato di Sintilimab più IBI305 più cisplatino e pemetrexed è risultato significativamente superiore alla chemioterapia e relativamente ben tollerato nei pazienti con NSCLC e mutazione dell'EGFR progredito dopo una precedente terapia con inibitori della tirosin-chinasi dell'EGFR.

Aperto una nuovo approccio (basato sull’immunoterapico SINTILIMAB) per curare i tumori polmonari EGFR mutati in progressione dopo inibitori TK2024-06-02T18:35:41+00:00

Ruolo della biopsia liquida nella determinazione delle mutazioni tumorali

Si ricorre alla biopsia liquida per la ricerca delle mutazioni quando non è possibile disporre di tessuto tumorale. È tuttavia preferibile il campione istologico.

Ruolo della biopsia liquida nella determinazione delle mutazioni tumorali2024-06-02T18:42:15+00:00

Quale terapia dopo progressione ad uno o più trattamenti “target”?

Per la terapia dopo progressione ad un primo inibitore della tirosin-chinasi è fortemente raccomandato effettuare una biopsia liquida per valutare la presenza di possibili cause di resistenza o ripetere una biopsia del tumore

Quale terapia dopo progressione ad uno o più trattamenti “target”?2024-06-02T18:42:38+00:00
Torna in cima